AVEZZANO. Tra gli edifici già venduti dal Comune di Avezzano figura anche il Villino Cimarosa. La storica struttura è passata nelle mani della Fondazione Carispaq e il progetto di restauro è stato presentato nei mesi scorsi. Il Villino verrà trasformato in un centro culturale polivalente a servizio dell’intera comunità avezzanese per la realizzazione di eventi sociali e culturali di interesse pubblico L’immobile, costruito a pochi passi dalla chiesa di Madonna del Passo, L’immobile, soggetto a vincolo di tutela dal Ministero della Cultura, è di indubbio interesse storico-culturale, rappresentando uno dei pochi manufatti rimasti a memoria del campo di concentramento dei prigionieri austro-ungarici realizzato negli anni della prima guerra mondiale. Il restauro del Villino avverrà sotto la vigilanza della Soprintendenza.
L’intervento di restyling del Villino Cimarosa punta anche a riqualificare l’area circostante. La struttura prende il nome dal compositore Domenico Cimarosa e, nel tempo, è stato utilizzato come asilo e scuola d’infanzia. La Fondazione Carispaq lo ha acquistato per 230mila euro (prezzo a base d’asta). (l.p.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.