SULMONA. Il Comune termina l’iter per gli interventi di restyling della Villa comunale di Sulmona e passa la palla alla Fondazione Carispaq che dovrà occuparsi attivamente dei lavori. Gli interventi, attesi soprattutto dagli amanti del verde che non vedono l’ora di vedere l’intera area dei giardini pubblici inaugurati nel 1930 rimessa a nuovo, potrebbero partire a breve. I tecnici comunali, così come richiesto dalla Fondazione dopo la revisione del progetto originale, hanno concluso tutte le procedure e ora aspettano che gli esperti scelti dalla stessa Fondazione Carispaq entrino in azione. Non sono ancora stati definiti i tempi di realizzazione degli interventi programmati dalla Fondazione, presieduta da Domenico Taglieri, e l’amministrazione Casini nel maggio 2021. Per il progetto iniziale erano stati impegnati 156mila euro necessari per riqualificare gli ottomila metri quadrati di manto erboso, la sistemazione dei viali interni e di tutte le alberature presenti. A questi fondi, poi, sono stati aggiunti altri 50mila euro per ulteriori integrazioni che sono state stabilite dall’amministrazione comunale Di Piero, tramite il vicesindaco Franco Casciani d’intesa con la Fondazione, nei mesi scorsi. Il progetto iniziale, quindi, è stato rivisitato e a fine marzo i tecnici del Comune di Sulmona hanno rivisto la parte tecnica e burocratica per fare in modo che tutto fosse pronto per far partire i lavori. «Gli interventi non sono stati ancora iniziati, ha spiegato il vicesindaco Casciani, «abbiamo accettato come Comune la proposta della Fondazione Carispaq e nei giorni scorsi gli abbiamo scritto perché i tecnici comunali hanno tutta la documentazione pronta. Stiamo aspettando che predispongano l’avvio dei lavori». Nel progetto di riqualificazione della Villa comunale sono previsti due diversi step che verranno portati avanti in momenti diversi per fare in modo che tutto possa funzionare per il meglio. Si provvederà inizialmente alla sostituzione delle siepi in bosso, fiore all’occhiello della Villa comunale in parte danneggiate dal tempo e dall’incuria, nella parte centrale verrà risistemato il manto erboso che verrà irrigato costantemente grazie a un moderno impianto che verrà installato nell’ambito degli interventi. Previsti, inoltre, la riqualificazione di tutta l’area, la sostituzione completa di una siepe di lauro ceraso danneggiata, una serie di micro-interventi volti a valorizzare il salotto verde della città e delle azioni mirate su piante e infrastrutture presenti nell’area. (e.b.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.