SULMONA. Con la Ferrari è l’icona del Made in Italy, amata e desiderata in tutto il mondo. Dal 1946 ad oggi la Piaggio ne ha prodotti oltre 19 milioni e sabato e domenica più di 200 esemplari si sono dati appuntamento a Sulmona per l’11° Raduno nazionale Vespa club Sulmona. Una due giorni caratterizzata dalla spettacolare e colorata presenza tra le vie e piazze cittadine e di tutto il Centro Abruzzo. Sabato i primi arrivi dei vespisti in città che hanno poi raggiunto come prima tappa Scanno, entusiasti ed affascinati dal meraviglioso paesaggio attraversato. Domenica, secondo giorno, con ritrovo e partenza dei partecipanti dal maestoso scenario di piazza Garibaldi; colazione e poi subito i primi tornanti per raggiungere Pacentro. Ripartenza ed arrivo a Sulmona alla Villa comunale, per il pranzo. Sono stati 15 i Vespa club rappresentati dai 200 iscritti, molti dei quali giunti da molto lontano per partecipare alla tradizione kermesse peligna. Tra questi anche il Gruppo americano del Vespa Committee of Washington, giunti dagli Usa. «Sono molto soddisfatto della piena riuscita della manifestazione», afferma il presidente del Vespa club di Sulmona, Panfilo D’Angelo, «e del grande spettacolo offerto grazie al contributo di tutti. In particolare modo, voglio ringraziare il sindaco Gianfranco Di Piero e i responsabili degli uffici preposti per aver consentito ed appoggiato lo svolgimento della manifestazione. I numerosi apprezzamenti e ringraziamenti, dimostrati direttamente ed attraverso i canali social da parte di molti partecipanti, sono il risultato e la soddisfazione del direttivo e dei soci del Vespa club Sulmona che si sono adoperati per far sì che l’immagine e le bellezze della nostra città, dei suoi monumenti e del territorio che la circonda fosse veicolata in Italia e nel resto del mondo». (c.l.)