VALLE CASTELLANA. Si preannuncia una partita a due liste nelle prossime elezioni comunali di Valle Castellana. C’è fermento nell’estesissimo ma spopolato comune della Laga dove si attende una tornata elettorale accesa che potrebbe vedere una sfida tra ex appartenenti alla stessa compagine di governo. Nel segno della continuità scende di nuovo in campo con l’obiettivo del secondo mandato l’attuale sindaco, l’ingegnere Camillo D’Angelo, che ha già ufficializzato la sua ricandidatura. «Confermo che mi ricandido per il mio comune», ha detto, «in continuità con il lavoro svolto dall’amministrazione uscente e portando avanti tutte le iniziative già intraprese e tante altre nuove nell’ambito delle politiche a favore dei residenti, del turismo, della viabilità e della ricostruzione».
Non c’è ancora un nome certo, ma una terna di nomi sul possibile sfidante dell’attuale primo cittadino. A contendersi il posto da candidato sindaco sono l’ingegnere e dirigente di enti pubblici Massimiliano Gramenzi, il più accreditato dai rumors, il medico legale in pensione Gildo Ferrara e il geometra Domenico Proietti, che è attuale consigliere comunale di maggioranza. La candidatura di Proietti a sindaco o a consigliere in una lista sfidante quella di D’Angelo costituirebbe un colpo di scena che porterebbe, inevitabilmente, a una spaccatura in seno all’attuale compagine di maggioranza “Montagna è futuro”, ma non è ancora certo se la sua defezione ne porterà altre o sarà un’uscita solitaria.
Adele Di Feliciantonio
©RIPRODUZIONE RISERVATA.