TERAMO. In questi giorni è in corso il recapito delle comunicazioni di avvio del procedimento sanzionatorio del ministero della Salute, tramite l’Agenzia delle Entrate, inerente all’inosservanza dell’obbligo vaccinale per gli ultracinquantenni e coloro che rientrano nelle categorie di lavoro sottoposte alla vaccinazione obbligatoria.
La Asl di Teramo ha predisposto appositi recapiti per i cittadini che hanno bisogno di chiedere informazioni o che devono interrompere il provvedimento. In quest’ultimo caso entro 10 giorni dal ricevimento della comunicazione dall’Agenzia delle Entrate il cittadino deve inviare all’azienda sanitaria la comunicazione relativa al diritto al differimento o all’esenzione dalla vaccinazione Covid-19 basata su motivi certificati oppure di ogni altra ragione di assoluta e oggettiva impossibilità.
Ricevuta la comunicazione (via mail o via Pec) il Sisp entro 10 giorni la valuta e, se la documentazione è valida per l’interruzione del procedimento, conferma l’insussistenza dell’obbligo vaccinale sul portale dell’Agenzia delle Entrate. In caso non ci siano invece i presupposti, il Sisp avverte via mail il cittadino. Questi i riferimenti a cui i cittadini possono rivolgersi: siesp@aslteramo.it e siesp@pec.aslteramo.it, 0861 420576, 0861 420582 e 0861 420572.