MOSCIANO. Il “Progetto Lettura”, promosso dall’istituto comprensivo di Mosciano-Bellante ha coinvolto anche quest’anno tutti i plessi delle scuole infanzia, primaria e secondaria del territorio.
La manifestazione conclusiva è stata segnata da due appuntamenti: uno nel palazzo Saliceti all’interno del suggestivo borgo di Ripattoni e l’altro nella palestra della scuola primaria del capoluogo a Mosciano. L’iniziativa, nata nel 2016 su spinta dell’ex dirigente Alessandro Battistella, seguito dalle docenti Osvalda Bachetti e Filomena Tarquini, ha avuto come stella polare il miglioramento delle competenze linguistiche e lessicali oltre al ripristino, in una veste più moderna e aderente alle modificate esigenze, della biblioteca della scuola primaria del plesso di Mosciano capoluogo. Nel corso delle passate edizioni c’è stata anche la spinta per realizzare nuove biblioteche nelle strutture distaccate. Tanti i piccoli che hanno usufruito dei servii a testimonianza della validità dell’intuizione. In una nota si legge: «I bambini hanno fatto comprendere quanto in ognuno di loro sia maturato il piacere per la lettura sviluppando nel contempo un vissuto emozionale positivo. Le diverse iniziative cui l’istituto ha sempre aderito hanno offerto ai nostri giovani lettori una varietà di libri sempre più accattivanti». Alla giornata conclusiva, in cui è stata inaugurata la sala lettura, erano presenti il dirigente scolastico Roberto Puliti e i collaboratori Maria Pia Di Cesare e Silvia Ciabattoni, il vicesindaco di Mosciano Mirko Rossi, l’assessore Piera Di Massimantonio, Paola Coccia del comitato genitori, Manuela Nocelli del Consiglio d’istituto l’ex insegnante Concetta Massi.(al.al.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.