CASOLI. Viene estradato oggi, in Italia, Micheal Withbread, l’ex consulente informatico agli arresti dal 1° novembre scorso per l’omicidio della connazionale e convivente Michele Faiers Dawn, 66 anni. Il 74enne inglese, accusato di aver ucciso a coltellate la compagna nel casolare in cui vivevano in contrada Verratti, arriverà questa sera a Roma (salvo intoppi burocratici dell’ultimora). Nei giorni scorsi ha rinunciato a ricorrere in appello contro l’ordinanza di estradizione disposta dai giudici inglesi. L’arrivo del volo, all’aeroporto internazionale di Ciampino, è previsto per le 22,45. Dopo l’atterraggio, Withbread sarà trasferito nell’istituto penitenziario più vicino, ovvero il carcere di Rebibbia. Nei successivi 5 giorni, comunque entro mercoledì 3 aprile, dovrà essere fissato l’interrogatorio di garanzia, che si terrà nella Capitale. Poi, presumibilmente, Withbread verrà trasferito nel carcere di Lanciano, dove a novembre si aprirà il processo in Corte d’assise per omicidio volontario aggravato dalla convivenza.
L’avvocato Massimiliano Sichetti, legale italiano del 74enne, sarà domani a Roma per incontrare il suo assistito per la prima volta da quando è stato arrestato dopo la fuga da Casoli in Inghilterra. Come ricostruito dalle indagini dei carabinieri, Micheal Withbread ha ucciso con nove coltellate alla schiena e all’addome la connazionale e convivente Michele Faiers, per poi lasciare il casolare di contrada Verratti e darsi alla fuga in auto fino in Inghilterra. L’ipotesi è quella del movente passionale, in quanto la donna aveva scoperto che il compagno la tradiva. (s.so.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA .