GIULIANOVA. Quattro denunce per guida in stato di ebbrezza e sotto effetto di stupefacenti e un arresto per lesioni, minacce e atti persecutori. Questo il bilancio delle operazioni dei carabinieri della Compagnia di Giulianova che nella nottata hanno eseguito un servizio straordinario di controllo sul territorio comunale, a Roseto e Pineto. Nel corso del servizio sono state identificate quarantasette persone e controllati ventitre veicoli.

Tre persone sono state denunciate in stato di libertà per guida in stato di ebrezza alcolica, mentre un’altra guidava la sua auto sotto effetto di sostanze stupefacenti e si è rifiutata di sottoporsi al prescritto accertamento tossicologico. A tutte e quattro è stata ritirata la patente. A Roseto i carabinieri hanno sorpreso sul lungomare quattro giovani, di cui due minorenni, in possesso complessivamente di dieci dosi di hashish e quindi sono stati segnalati alla prefettura di Teramo quali assuntori di stupefacenti, per i provvedimenti di competenza. Due esercizi pubblici sono stati controllati, anche ai fini del rispetto dei protocolli antipandemia, senza alcuna irregolarità riscontrata.

Infine i carabinieri, su ordine del gip del tribunale di Teramo, hanno arrestato A.B., 22 anni, di Giulianova, in esito alle indagini degli stessi militari dell’Arma che, nei giorni scorsi, avevano denunciato il giovane per minacce, lesioni personali ed atti persecutori nei confronti di una diciassettenne del posto, nei cui confronti è stato attivato il protocollo di protezione. Il giuliese, dopo le formalità di rito in caserma, è stato condotto presso la sua abitazione e posto agli arresti domiciliari.