AVEZZANO. È il giorno del dolore per i familiari di Nazzarena Colabianchi, la donna di 53 anni e madre di due figli ritrovata in casa senza vita. La tragedia si è consumata giovedì pomeriggio in una palazzina del quartiere Borgo Angizia (Pucetta). Sono stati i familiari a fare la scoperta. La donna non rispondeva al telefono da alcune ore. Così, per sincerarsi che non le fosse accaduto nulla di grave, i familiari si sono recati nella sua abitazione. Inutile l’arrivo dei soccorsi. Purtroppo per Colabianchi non c’è stato nulla da fare, visto che il personale del 118 ha potuto solo constatarne il decesso. La notizia dell’improvvisa scomparsa della donna ha gettato nello sconforto familiari e conoscenti. Si teme che la 53enne possa aver tentato un gesto estremo ma sul punto viene mantenuto il più stretto e comprensibile riserbo. S’indaga. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine. Tanti i messaggi di cordoglio da parte di familiari e amici. «Una donna bella, dolce e sensibile», dicono alcune amiche, «mancherà a tutti noi. Un forte abbraccio ai familiari». Nazzarena Colabianchi viene ricordata come una donna generosa, dolce e sorridente. La camera ardente, allestita nella casa funeraria Rossi di via Nuova, resta aperta anche oggi dalle 9 alle 10.30. I funerali si celebrano oggi, alle 11, nella chiesa di San Pio X ad Avezzano. La donna lascia i figli Stefano Bossi, noto personal trainer, e Alessandra, titolare di un negozio di abbigliamento in città. (f.d.m.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.