CHIETI.  Riapre lo Stellario di Chieti, l’area del parco archeologico della Civitella, che tornerà a ospitare eventi dall’11 giugno con il “Finarelli Festival”, rassegna di arte e musica contemporanea dedicata a Claudio Finarelli, l’architetto che ha curato la riqualificazione del parco. Allo Stellario sarà di scena DJ Harvey, nella sua unica tappa italiana grazie alla collaborazione di Humani di Arturo Capone e alla sinergia fra Comune di Chieti, Deputazione teatrale del Marrucino e Direzione regionale dei Musei.

Hanno presentato l’evento alla stampa il vicesindaco e assessore agli eventi Paolo De Cesare, Arturo Capone, organizzatore della serata di riapertura, Maria Cristina Stumpo e Paolo Roccioletti per la Deputazione teatrale e la figlia dell’architetto, Matilde Finarelli. “Torna a nuova luce un luogo molto caro a Chieti e all’Abruzzo qual è il Parco archeologico della Civitella – ha detto De Cesare – grazie a una convenzione presentata l’estate scorsa fra Comune, Deputazione teatrale e Direzione regionale dei musei che ora andrà a regime. Piazza Di Resta, lo Stellario e l’Arena della Civitella dal 1° giugno al 30 settembre per tre anni saranno gestiti dalla Deputazione teatrale. È in corso un avviso pubblico per trovare sponsor e allestire gli spazi, sia per sostenere l’organizzazione sia per la dotazione (palco, sedie, suppellettili) per tenere i concerti. Ripartiamo ricordando chi ha promosso, voluto e realizzato questo parco archeologico, dedicheremo la rassegna al compianto architetto Claudio Finarelli che ha speso gran parte della sua vita ad accrescere immagine e prestigio di questo luogo e lo ha fatto con estrema cura; seguendo finanziamenti e idee per abbellire e rendere questo luogo identitario”.

leggi anche:
De Gregori & Venditti tour all’arena della Civitella a Chieti  I due cantautori si ritrovano a cinquant’anni dall’esordio con “Theorius Campus” Dopo il 45 giri con “Generale” e “Ricordati di me”, arrivano in Abruzzo il 22 luglio 

“Mi auguro che iniziative simili possano essere una forza propulsiva – ha detto Matilde Finarelli – Arturo è portatore di una nuova arte contemporanea quale la musica elettronica e il contesto che lui mi ha proposto con il Festival era di creare un’atmosfera contemporanea che consentisse ai giovani di abitare la città attraverso eventi in cui si riconoscono e tornando a lavorarci. Questo respiro internazionale è ciò che onora un sogno che fu di mio padre”. 

Alla Civitella avranno luogo anche gli appuntamenti che il Marrucino ha organizzato in prima persona, questa volta nell’anfiteatro. Arena che ospiterà anche importanti concerti a cura di organizzazioni nazionali, come quello già ufficializzato di Antonello Venditti e Francesco De Gregori che saranno in concerto alla Civitella il prossimo 22 luglio con un tour nazionale inedito che vede le due storiche voci del cantautorato italiano esibirsi insieme sullo stesso palco. Per quanto riguarda, infine, il programma organizzato dal Comune, il calendario verrà ufficializzato a breve.