PESCARA. L’incendio che si è sviluppato nel tardo pomeriggio di ieri in una palazzina di via D’Avalos ha spinto vigili del fuoco e polizia municipale a liberare l’edificio, facendo evacuare tutti gli occupanti, una quindicina di persone. E sono rimasti tutti fuori fino a quando le operazioni di spegnimento da parte dei vigili del fuoco si sono concluse.
Il rogo si è sviluppato per cause da accertare mentre erano in corso dei lavori sul tetto in legno, nell’ambito di un intervento di ristrutturazione nell’edificio. E proprio per questo i locali sottostanti al tetto erano vuoti, ieri pomeriggio. Ma è stato comunque deciso di far uscire tutti dagli appartamenti vicini, temendo che le fiamme potessero propagarsi. L’intervento è stato portato a termine da una squadra dei vigili del fuoco di Pescara che hanno raggiunto via D’Avalos anche con un mezzo, tipo autoscala (il tridimensionale), per arrivare fino al tetto. E l’operazione si è conclusa positivamente perché i danni sono stati limitati a un angolo del tetto. Nessuno è rimasto ferito e la polizia municipale, oltre ad occuparsi di far uscire tutti, in supporto dei vigili del fuco, ha anche interdetto il traffico nella stradina che permette di raggiungere l’edificio. (f.bu.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.