ROSETO. Discutere della realizzazione del quarto lotto della Teramo-mare e far ascoltare ad Anas, Regione e Provincia le preoccupazioni dei cittadini colognesi sul tracciato che, secondo il progetto, passerebbe sui terreni a ridosso del fiume Tordino. È questo l’obiettivo del consiglio straordinario sulla Teramo-mare, che si svolgerà lunedì 12 dicembre alle 18.30 nella scuola primaria di Cologna Spiaggia. Il consiglio è stato convocato in seguito all’approvazione all’unanimità della mozione presentata dai gruppi di maggioranza, ma rinforzata da un emendamento di consiglieri di minoranza, nella seduta del 27 ottobre.
«Una decisione arrivata all’unanimità da parte di tutti i capigruppo e motivata dalla volontà di coinvolgere non solo la cittadinanza, ma anche tutti i portatori di interesse, compresi i proprietari dei terreni dove sarà realizzata l’opera e che, nei mesi scorsi, hanno sollevato più di una preoccupazione», afferma la presidente del consiglio comunale Gabriella Recchiuti, «preoccupazioni subito raccolte dall’amministrazione e dai consiglieri comunali».
La giunta Nugnes, nello scorso ottobre, ha deciso di porre in essere tutti gli atti necessari e di dare mandato al dirigente del primo settore di predisporre un’apposita osservazione con alcune richieste e consigli all’Anas, che puntano a migliorare il progetto iniziale approvato in conferenza dei servizi; poi i consiglieri comunali di maggioranza hanno protocollato una mozione, che sarà discussa nel consiglio straordinario, dove si dà mandato al sindaco di far recepire al ministero della Transizione ecologica le osservazioni. «Abbiamo ritenuto necessario confrontarci direttamente con tutti gli enti coinvolti nel progetto», aggiunge il sindaco, «per questo provvederemo a invitare alla seduta il commissario Anas incaricato della realizzazione del quarto lotto, Eutimio Mucilli, e i rappresentanti della Regione, della Provincia e dei Comuni che, oltre a Roseto, sono interessati da quest’opera».
©RIPRODUZIONE RISERVATA