CELANO. La celanese Giulia Taccone, 27 anni, è la nuova campionessa italiana di gymboxe (categoria di peso 63 kg), la disciplina a contatto controllato della Federazione pugilistica italiana, battendo in finale la campionessa del Piemonte. La finale del pugilato amatoriale si è svolta a Fermo, nelle Marche.
Grande soddisfazione è stata espressa dal suo allenatore, Domenico Cerratti, della pugilistica Legio Martia di Celano, ex pugile e collaboratore di Giuseppe Sauli. Giulia Taccone, studentessa di Lingue, a settembre conseguirà anche la laurea. Un altro bel traguardo. «È partito da lontano il percorso di Giulia, che già a fine maggio ha avuto la meglio sulle contendenti regionali laureandosi campionessa d’Abruzzo e staccando il pass per le finali di Fermo», racconta entusiasta il tecnico dell’atleta marsicana, «i sorteggi del torneo a eliminazione diretta ci hanno assegnato il Veneto negli ottavi di finale, con una vittoria per assenza dell’avversario. Giulia, ai quarti, ha battuto l’atleta lombarda. In semifinale, ha affrontato la forte atleta laziale, battendola, e guadagnando così l’accesso per la finalissima che l’ha vista opposta alla piemontese. La finalissima è stata disputata sotto il caldo rovente del Lido di Fermo», conclude il suo allenatore Domenico Cerratti, «Giulia ha disputato una finale praticamente perfetta vincendo per decisione unanime e diventando la nuova campionessa italiana della categoria 63 chilogrammi».
Alla neo campionessa italiana sono arrivati anche i complimenti del sindaco di Celano, Settimio Santilli. (f.d.m.)