PESCARA. “Quello delle sevizie contro i gatti, che dal Natale scorso colpiscono i gatti nella zona di Via Caduti per servizio, a Pescara, ed in maniera particolare i gatti dei residenti nelle case Ater, è un fatto gravissimo che non può e non deve restare impunito. Specialmente ora che si è arrivati addirittura ad uccidere i gatti bruciandoli, secondo quanto riferito dai residenti, si legge in una nota degli animalisti dell’AIDAA. “Questi crimini odiosi sarebbero stati compiuti da una baby gang composta da giovani rom, ma l’origine di questi giovani criminali poco ci interessa, mentre quello che conta è che gli stessi debbano essere individuati, fermati e puniti per i loro atti criminali”. “Per questo motivo- conclude la nota dell’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente – invieremo una denuncia circostanziata alla procura di Pescara e mettiamo una taglia di 3.000 euro sulla testa di questi presunti baby criminali, che pagheremo a chi con la sua testimonianza resa nelle forme di legge davanti alle autorità competenti aiuterà ad individuare e far condannare in via definitiva gli autori di questi gesti orribili e criminali”.