PESCARA. Partono le progettazioni per il risanamento e la messa in sicurezza delle strade della zona della Pineta dannunziana: 800mila euro di investimenti per il rifacimento di via Della Porta, via De Titta, via Scarfoglio e via Figlia di Iorio. Si tratta di strade che, a causa della presenza delle radici dei pini, hanno subìto un fenomeno di dissesto. Al punto che alcuni punti sono considerati pericolosi, soprattutto per pedoni, ciclisti e motociclisti.
I quattro interventi sono stati inseriti nell’ultima revisione del Dup, il Documento unico di programmazione, per richiedere l’erogazione del relativo finanziamento e la definizione dei progetti, al fine di procedere il più presto possibile con l’apertura dei cantieri. Lo hanno annunciato i presidenti delle commissioni Mobilità e Lavori pubblici Armando Foschi e Massimo Pastore.
«A sollecitare l’iniziativa sono stati residenti, ma anche alcuni automobilisti e pedoni che percorrono quotidianamente quelle quattro strade», hanno detto Foschi e Pastore, «via Figlia di Iorio, via Della Porta, via Scarfoglio e via De Titta, rappresentano una sorta di zona rossa a causa del dissesto della pavimentazione».