SPOLTORE. Conto alla rovescia per le elezioni comunali di Spoltore in programma domenica. I 4 candidati sindaci alla prova degli ultimi incontri elettorali per convincere gli indecisi: Chiara Trulli, assessore uscente del centrosinistra, oggi dalle 21 sarà al Caffè Posa all’interno del centro commerciale Arca accanto al consigliere comunale e candidato nella lista Pd, Alberto Bartoli, per parlare degli scenari futuri di contrada Frascone. Ieri, Trulli ha incontrato una candidata di origini eritree, Rahel Seium, che, assieme a Fabio Spinozzi di Sinistra Civica ha sollecitato la candidata su multiculturalità e inclusione. Trulli ha incontrato anche l’associazione Amici della bicicletta di Spoltore.
Oggi alle 18 per Marco Della Torre (centrodestra) incontro all’OpenBar di Villa Raspa-Santa Teresa, promosso dai candidati Matilde Zulli e Giovanni Simeone; alle 18,30 incontro con i cittadini di contrada Frascone; alle 19 al Parco Mambella a Villa Raspa; alle 19.30 nella piazzetta pedonale tra via Parigi e via Taranto, a Villa Raspa; alle 20 incontro da remoto con la senatrice Rauti dalla sede di Fratelli d’Italia per parlare dei referendum e delle elezioni di Spoltore, zona ospedale di Pescara; alle 21 incontro con i cittadini in largo della Chiesa a Cavaticchi, organizzato dalla candidata Marta Stella, con Carlo Masci, Lorenzo Sospiri e Guerino Testa (in caso di maltempo appuntamento nel ristorante Vita dei Campi).
Il candidato civico Nelson Anzoletti ha visitato Caprara: «A Caprara ho intenzione di favorire la nascita di un ospedale di comunità a Villa Acerbo. Da medico, ritengo che questa importante struttura abbia tutti i connotati per esserlo. L’ospedale di comunità potrà ospitare posti letto di degenza che saranno gestiti dalla medicina del territorio, ovvero una comunità di medici di medicina generale. La sua realizzazione determinerebbe un importante sviluppo di Caprara anche in termini occupazionali».
Anche Pierpaolo Pace (centrodestra) prosegue il suo tour elettorale tra i quartieri della città. Ieri, Pace è tornato a denunciare il degrado negli spazi pubblici di Villa Raspa vicini all’Arca: «Il primo impegno sarà far rispettare la convenzione e far realizzare gli impianti sportivi».