SILVI. Il parapetto in mattoni antichi del belvedere di Silvi Paese usato come tavolata di una sagra. Negli ultimi giorni alcuni cittadini hanno pubblicato sui social una miriade di immagini che evidenziano come di notte nel borgo antico ci siano ancora problemi legati alla movida selvaggia e in particolare al consumo del cibo all’aria aperta. La cinta muraria, che dovrebbe essere un punto per ammirare il paesaggio sottostante, nei giorni scorsi è diventata un punto utile per appoggiare bottigliette di birra e scarti di cibo fritto. Contro i gesti incivili, ieri è sceso in campo il primo cittadino Andrea Scordella che ha detto: «Nel week end intensificheremo i controlli da parte delle forze dell’ordine. La polizia municipale in sinergia con i carabinieri pattuglierà le vie del centro storico. Noi non siamo per la repressione immediata ma per la prevenzione. Ci appelliamo al senso civico e all’educazione di tutti per assicurare il decoro urbano che si merita il borgo». Il Comune, per evitare lo sporco sulla pavimentazione e l’abbandono di rifiuti, in sinergia con la ditta di igiene urbana già dall’anno scorso aveva predisposto un piano di pulizia notturno. Ha inoltre limitato l’accesso delle auto in centro, predisponendo la Ztl (zona a traffico limitato), nuovi parcheggi e un servizio navetta da e per la costa. ( d.f.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA .