AVEZZANO. Aggiudicati i lavori di adeguamento sismico della scuola primaria di San Pelino. A eseguire le opere sarà l’impresa Gia Costruzioni srl con sede a Santa Maria Capua Vetere, provincia di Caserta. L’impresa edile si è aggiudicato l’appalto per un importo di 290.371,58 euro (oltre va) al netto di un ribasso del 27,333%. L’importo a base di gara era di 392.149, 86 euro. Il criterio di aggiudicazione è stato quello del minor prezzo mediante ribasso sull’importo lavori posto a base di gara.
L’impresa del Casertano ha avuto la meglio sulle 9 offerte ricevute delle 15 ditte invitate dal Comune a presentare la propria offerta.
I LAVORI
L’intervento prevede l’adeguamento sismico delle strutture portanti dell’edificio scolastico di piazza Italia e il miglioramento degli impianti tecnologici e delle finiture. La messa in sicurezza della scuola primaria della frazione di San Pelino rappresenta l’undicesimo intervento di edilizia scolastica per gli edifici di Avezzano e delle frazioni nell’ambito del progetto “Scuole sicure” messo in campo nel 2015 dalla prima amministrazione Di Pangrazio. Il progetto di adeguamento sismico dell’edificio è già stato elaborato e deposito al Genio civile per essere inoltrato all’Ufficio speciale per la ricostruzione per le dovute approvazioni. L’edificio, che fa parte dell’istituto comprensivo Collodi-Marini, ospita 6 classi per un totale di circa 100 alunni.
GLI ALTRI INTERVENTI
Al momento gli interventi portati a termine nelle scuole della città e delle frazioni riguardano l’infanzia di Paterno, l’ala Sud e l’ala Nord della secondaria di primo grado “Vivenza”, la primaria di via Cairoli, la primaria “Pomilio”, l’infanzia di via De Gasperi, la primaria “Don Bosco”, l’infanzia “Collodi” di Borgo Angizia, la realizzazione di una nuova scuola primaria in via Pertini. È stato da poco riconsegnato il cantiere per la realizzazione di un nuovo edificio scolastico in via Puglie in sostituzione di parte del complesso scolastico “Mazzini-Fermi” di via Corradini che sarà oggetto di un intervento di messa in sicurezza finanziati dal ministero dell’Istruzione per un milione e seicento mila euro.
È stato, infine, elaborato un progetto per la messa in sicurezza della scuola dell’infanzia di Caruscino. Progetto da 320mila euro depositato al Genio civile per essere inoltrato all’Ufficio speciale per la ricostruzione per le dovute autorizzazioni e approvazioni.
©RIPRODUZIONE RISERVATA