L’AQUILA. La Provincia scova nelle sue casse 17 milioni di euro per un mega piano di lavori nelle scuole e sulle sue arterie stradali. Questa è l’entità della variazione di bilancio approvata ieri dal consiglio provinciale. «L’eccezionale misura si possibile grazie a un costante lavoro di risanamento dell’ente che ha consentito oggi di liberare risorse finanziarie da impiegare per lo sviluppo del territorio. Quasi 13 milioni di euro saranno destinati alla manutenzione stradale nei comprensori Aquilano, Peligno, Marsicano e Alto Sangro; all’edilizia scolastica saranno destinati oltre 3 milioni di euro», scrive la Provincia in una nota. «Con questa variazione di bilancio diamo il via a una serie di interventi importanti e imponenti per la vita delle comunità. Opere pubbliche, manutenzione di assi viari e di istituti scolastici, la tutela delle persone più fragili: sono risorse che permetteranno di migliorare la qualità della vita e avvicineranno l’istituzione ai suoi cittadini nei prossimi anni», ha commentato il presidente della Provincia Angelo Caruso.
SCUOLE E SOCIALE
Il più importante degli stanziamenti per gli edifici provinciali è quello che aggiunge 1,7 milioni al progetto di demolizione e ricostruzione dell’ex istituto Itas all’Aquila, per farne nuova sede dell’Istituto per geometri. Tutti all’Aquila gli altri stanziamenti: 700mila euro per il restauro di palazzo Quinzi, 500mila per la messa in sicurezza della sede dell’ex facoltà di Scienze della formazione e 350mila euro per il puntellamento di un edificio di via Strinella.
STRADE
Sono 13 i milioni per la rete stradale di tutta la provincia. Di questi, 3,8 vanno ai lavori di adeguamento ed ampliamento della Sp20 Marruviana nel tratto San Benedetto dei Marsi – incrocio Cintarella. Poco meno di un milione, invece, per il progetto di manutenzione della Sp33 “di Coppito” e per la Sp5 “di Silvaplana”. Cifra simile anche per l’asfalto lungo la Sp22 Circunfucense. Il resto dei fondi sono stati distribuiti in un lungo elenco di opere di manutenzione, di messa in sicurezza di tratti a rischio o franati e di nuove realizzazioni, come le rotatorie (vedi tabella in alto).
Al settore Viabilità della Provincia, inoltre, destinati 726mila euro, necessari per le manutenzioni straordinarie delle strade e per quelle ordinarie, ma anche per il Piano neve e le nuove progettazioni. (l.t.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.