SAN SALVO. «Uniti e determinati per migliorare San Salvo». È lo slogan scelto da Azione Politica, una delle cinque liste a sostegno del candidato sindaco Fabio Travaglini, al cui interno spicca la presenza degli ex assessori comunali di centrodestra Tonino Marcello e Fabio Raspa e dell’avvocato Clementina De Virgiliis. La presentazione dei 16 candidati è avvenuta nella sede di via Roma. «Abbiamo deciso di costruire una squadra caratterizzata da persone competenti, condividendo fin da subito il progetto politico di Travaglini, uomo preparato e dalle grandi capacità di ascolto», afferma Marcello, «la nostra città ha bisogno di rinnovamento e di crescita. Non ci possiamo permettere di tornare indietro. Sono convinto che abbiamo ottime possibilità di amministrare San Salvo».
«La politica deve essere aggregazione, non autoreferenzialità», aggiunge Raspa, «non deve essere accentrata nelle mani di una sola persona. La politica deve essere partecipazione». Per il candidato sindaco Fabio Travaglini, «la diversità è un valore. Nella lista di Azione Politica ci sono tante persone con specifiche ideologie politiche, ma tutte unite da un unico obiettivo: migliorare San Salvo. Questo è lo spirito che guida la nostra campagna elettorale».
Intanto oggi alle 19.30, presso l’Hotel Rosa di San Salvo Marina, è in programma l’incontro pubblico tra la candidata sindaco del centrodestra, Emanuela De Nicolis e il presidente della Regione, Marco Marsilio. L’evento è l’occasione per discutere del futuro della città, a partire dalle infrastrutture.
«Il presidente Marsilio mi ha ribadito nel corso di un recente incontro che il ruolo strategico di San Salvo per lo sviluppo infrastrutturale dell’Abruzzo è una priorità della Regione», dichiara De Nicolis, «infrastrutture per l’industria, la logistica, la viabilità, la sanità, il turismo sono gli elementi al centro del pacchetto di iniziative per una nuova fase di crescita della nostra città. Dobbiamo ascoltare le progettualità che l’amministrazione regionale ha in serbo per la nostra comunità. Credo che sia importante che San Salvo conservi la filiera istituzionale tra Comune e Regione. Questo resta un valore strategico da tutelare e promuovere. E i sansalvesi potranno farlo con il loro voto».