SAN SALVO. Per il terzo biennio consecutivo San Salvo è stata inserita tra i Comuni italiani che hanno ottenuto il riconoscimento di “Città che legge”, elaborato dal Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’Anci. Ne ha ricevuto conferma la consigliera delegata alla cultura, Maria Travaglini. L’obiettivo è la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva. La lettura come stile di vita.
«Ai Comuni aderenti è stato chiesto di avviare e attivare percorsi di promozione alla lettura, attraverso la stipula di un patto sottoscritto da tempo dal Comune di San Salvo», spiega la consigliera Travaglini, «un patto sociale con le librerie, la biblioteca comunale, gli istituti scolastici e le associazioni di questa città».
«Sono orgogliosa per questo titolo concesso per il terzo biennio consecutivo», aggiunge la sindaca Emanuela De Nicolis, «è il miglior riconoscimento per l’impegno del Comune di San Salvo nel campo delle politiche pubbliche di promozione della lettura». (a.b.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA .