SULMONA. Rinviato a data da destinarsi il concorso per l’assunzione di un autista per il settore trasporti del Comune di Sulmona. La decisione della dirigente Filomena Sorrentino, presidente della commissione giudicante, è arrivata come un fulmine a ciel sereno a rendere ancora più difficile una situazione a dir poco complicata. Al momento non si conoscono i motivi che hanno portato la dirigente a prendere una decisione così drastica, ma da indiscrezioni trapelate dagli uffici di Palazzo San Francesco, sembrerebbe che il provvedimento sia stato adottato dopo che sarebbero venute alla luce delle presunte irregolarità. Non è escluso infatti, che tutti gli atti relativi al concorso per l’assunzione di un autista, possano presto finire sul tavolo della Procura della Repubblica, che sembra avere già alzato le antenne sul caso dopo alcune segnalazioni arrivate proprio da Palazzo San Francesco su presunte pressioni che sarebbero arrivate per favorire alcuni candidati. Non si spiegherebbe in altro modo il repentino stop ordinato dalla dirigente Sorrentino visto che il concorso era in dirittura d’arrivo e mancava solo l’ultimo atto per designare il vincitore. Dopo aver effettuato la prova scritta, i candidati erano in attesa di conoscere la data per la prova orale e dalle indicazioni che erano state date in precedenza, doveva essere svolta proprio nella prima quindicina di giugno. Indicazione che ora è stata drasticamente cancellata dalla decisione della presidente della commissione di rinviare a data da destinarsi la seconda prova del concorso. E tutto questo mentre la situazione del trasporto pubblico cittadino rischia il tracollo con le corse che continuano ad essere annullate proprio perché mancano gli autisti. Eppure l’assessore di riferimento Attilio D’Andrea (M5S), aveva dato ampie rassicurazioni sul fatto che presto la situazione dei trasporti pubblici sarebbe migliorata. Poco tempo addietro l’assessore aveva annunciato l’acquisto di nuovi autobus che andranno a completare il parco macchine in dotazione del Comune dopo aver ricevuto precise garanzie in merito da parte della Regione. «L’anno nuovo inizia sotto buoni auspici», aveva annunciato a gennaio D’Andrea, dopo le assicurazioni per contributi e finanziamenti, da intercettare attraverso appositi bandi regionali. «Con questi autobus potremo finalmente tirare un sospiro di sollievo e rendere il settore dei trasporti del Comune più efficiente e competitivo». Ma con il passare dei mesi la situazione è peggiorata al punto che, sono saltate una decina di corse con gli utenti sempre più disorientati e smarriti. Una situazione che con il blocco del concorso, rischia di diventare sempre più complicata.
©RIPRODUZIONE RISERVATA