AVEZZANO. Approfittano della notte per scassinare un distributore automatico di una tabaccheria, prendendo tabacco e strumenti per il fumo elettronici. Ma il sistema di videosorveglianza li incastra. 

Si tratta di un uomo e una donna di Avezzano che, secondo la polizia, sarebbero responsabili anche del furto dell’auto di un parroco della città. Alla coppia questa mattina è stato notificato il provvedimento di dimora nel Comune di Avezzano, aggravato dalla permanenza domiciliare nelle ore notturne e dall’ulteriore prescrizione dell’obbligo di firma quotidiana al Commissariato di Avezzano. 

Nei giorni scorsi, inoltre, gli agenti hanno dato esecuzione all’ordinanza di sostituzione della misura cautelare in atto, nel caso di specie, l’obbligo di dimora ad Avezzano, con permanenza notturna in abitazione, con il provvedimento degli arresti domiciliari, nei confronti di un cittadino straniero autore di numerose violazioni delle prescrizioni imposte e di vari tentati furti ai danni di esercizi pubblici.

L’uomo infatti, nel corso dei continui controlli domiciliari finalizzati al rispetto dei doveri prescritti dalle misure cautelari, in più occasioni ha violato gli obblighi del provvedimento restrittivo cui era sottoposto. Inoltre, è stato riconosciuto quale autore di tentativi di furto di monete nelle slot machine installate all’interno degli esercizi pubblici, che avevano portato ad alcune denunce presentate dai titolari di attività commerciali.