SAN VITO CHIETINO . Un bambino di due anni ha rischiato di annegare ieri mattina mentre si trovava in mare vicino ai suoi genitori. È accaduto a San Vito Chietino a poca distanza dalla riva: improvvisamente i familiari hanno notato il bimbo con la testa in acqua rivolta verso il basso. Bevendo molta acqua, il piccolo non riusciva a riemergere.
Sono stati momenti di grande paura sulla spiaggia: le urla dei parenti del bambino stesso hanno richiamato l’attenzione di bagnanti e bagnini. Sono stati proprio i genitori i primi a intervenire, a cui hanno fatto seguito due assistenti alla spiaggia accorsi dagli stabilimenti vicini alla sfiorata tragedia.
Tratto in salvo e portato sul lido, è stata quindi attivata anche la guardia medica estiva, presente nelle vicinanze. Sul posto sono intervenuti gli uomini del la capitaneria di porto di Ortona. Con le prime fasi dei soccorsi prestati sulla spiaggia, dopo aver vomitato l’acqua ingerita il bambino è stato accompagnato all’ospedale di Lanciano per ulteriori accertamenti. (a.s.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.