VASTO. Manette a Termoli per un uomo di 49 anni, originario di Campobasso, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino. L’uomo deve espiare una pena residua, derivante da un cumulo di pene di 5 anni e 9 mesi emesse per due distinti episodi criminosi. Per il primo episodio risalente al 2014 l’uomo è stato condannato per i reati di concorso in rapina ed estorsione commessi a Vasto, mentre per il secondo episodio, nel 2016, è stato condannato per furto aggravato, in concorso con altri complici. Il 49enne è stato trasferito nella Casa circondariale di Isernia. L’uomo dovrà inoltre pagare una multa di 1.240 euro ed espiare le pene accessorie dell’interdizione legale per l’intera durata della pena e di quella perpetua dai pubblici uffici. Magistrati e forze dell’ordine da qualche tempo hanno deciso di usare il pugno duro nel perseguire i reati, che generano maggiore allarme sociale, e in particolare i reati di rapina ed estorsione. (p.c.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA .