ROCCARASO. La stagione invernale dell’Aremogna inizia col pienone. Nel primo giorno di apertura degli impianti di Roccaraso, nonostante il giorno feriale, le piste dell’Alto Sangro che hanno inaugurato il 2022-2023 degli amanti degli sci si sono riempite per quasi tutta la mattinata. A contribuire alla buona riuscita del “taglio del nastro” è stata sicuramente anche la bella giornata di sole, come pure la possibilità di sfruttare i cinque impianti aperti senza lo skipass.
Evidentemente la voglia di tornare in pista era tanta, se l’apertura è stata ufficializzata dal consorzio Ski pass Alto Sangro con appena un giorno d’anticipo sul proprio sito ufficiale. Una scelta presa definitivamente nel momento in cui ci è resi conto che avevano fatto effetto le nevicate dei giorni scorsi, le temperature rigide e il sistema d’innevamento programmato. È stata così annunciata per il primo dicembre l’attivazione gratuita di alcuni degli impianti presenti all’Aremogna: cabinovia Pallottieri, tapis roulant, seggiovia Macchione, seggiovia Gravare Corte e seggiovia Valle Verde 1. Alla fine sono state nove le piste aperte, tra facile e media difficoltà. Anche oggi le strutture dell’Aremogna sono aperte, e per l’occasione il consorzio che gestisce gli impianti ha fissato un prezzo speciale di 35 euro per gli adulti e di 32 euro per i più piccoli. Lo skipass può essere acquistato nelle biglietterie dell’Aremogna durante gli orari di apertura degli impianti, oltre che nelle sedi del Consorzio Ski pass Alto Sangro di Castel di Sangro in via Sangro dalle 8.15 alle 10.15 e dalle 17 alle 19.45, e nella sede del Consorzio in viale Roma 48 a Roccaraso dalle 8 alle 10 e dalle 17 alle 19.45. Per contattare telefonicamente il Consorzio si possono chiamare gli uffici di Castel di Sangro allo 0864.845049 e quello di Roccaraso allo 0864.602148.
Il Consorzio Ski pass Alto Sangro riunisce i gestori degli impianti di risalita sia della comunità montana dell’Alto Sangro e sia dell’Altopiano delle Cinquemiglia, riunendo così in un unico sistema turistico Roccaraso, Rivisondoli, Pescocostanzo, Pescasseroli, Barrea e Castel di Sangro.
©RIPRODUZIONE RISERVATA