L’AQUILA. «Da anni denunciamo – nonostante l’impegno di medici e personale – i problemi del servizio sanitario pubblico resi più gravi dalle scelte del governo regionale che ha trascurato gravi emergenze e peggiorato la situazione». È quanto scrive il consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci in una nota sulle problematiche della sanità in Abruzzo, dove, ricorda Pietrucci, nell’ultimo anno si sono registrate 25.000 prestazioni in meno, con aumento del numero di abruzzesi andati a curarsi fuori regione. «Naturalmente», ricorda il consigliere Pd, «si tratta di persone che possono permetterselo, perché quelle più povere spesso rinunciano a curarsi a causa dei costi alti e dei lunghissimi tempi di assistenza». Tra i disagi segnalati, «le estenuanti file ai Cup», problema che si potrebbe risolvere, secondo Pietrucci, attivando il FarmaCup, il sistema di prenotazione online di esami e visite in farmacia. «Con Luciano D’Amico», prosegue Pietrucci, «stiamo studiando le modalità per rendere la proposta operativa e consentire alle Asl di dare un piccolo ma giusto segnale di miglioramento del servizio. Nei prossimi giorni, insieme ai colleghi del centrosinistra avanzeremo altre proposte per affrontare il tema delle lunghe liste d’attesa che rappresentano purtroppo un’altra dolorosa piaga del nostro sistema sanitario.