PESCINA. Le audizioni dei dieci progetti finalisti per la selezione della Capitale italiana della cultura 2025 si terranno a Roma nei giorni 27 e 28 marzo, e non il 21 marzo come comunicato in precedenza. La rettifica arriva direttamente da una nota del ministero della Cultura. Un’altra settimana di attesa, dunque, per l’audizione di Pescina, che sfiderà altre nove città per il titolo di Capitale italiana della cultura 2025. Si tratta di Agrigento, Aosta, Assisi (Perugia), Asti, Bagnoregio (Viterbo), Monte Sant’Angelo (Foggia), Orvieto (Terni, Roccasecca (Frosinone) e Spoleto (Perugia). «Si allunga la volata ma abbiamo ancora fiato ed energia da spendere. Ora tutti insieme dobbiamo sostenere in ogni forma e in ogni modo Pescina», ha commentato il sindaco Mirko Zauri. Ieri, intanto, è arrivato anche il sostegno da parte dell’Aquila alla candidatura di Pescina : «Siamo al fianco del Comune di Pescina in questa avventura emozionante. La nostra terra ha una nuova opportunità che tutti abbiamo il dovere di sostenere. È attraverso la cultura che si formano e crescono le nostre comunità», ha affermato il sindaco Pierluigi Biondi. (l.p.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA .