PESCASSEROLI. Conto alla rovescia a Pescasseroli per il rinnovo del consiglio comunale. Sono tre le liste in campo tra le quali gli aventi diritto di Pescasseroli potranno scegliere i loro futuri amministratori. La chiamata alle urne di domenica è per circa 1.700 elettori che potranno decidere tra “Nuovo impegno per Pescasseroli”, con alla guida il primo cittadino uscente Luigi La Cesa, “Comunità attiva”, con a capo Giuseppe Sipari, e “Rinascita per Pescasseroli” con al timone Gerardo Notarantonio. La Cesa e i suoi hanno deciso di puntare tutto sulle infrastrutture, cercando di accedere ai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza – che potranno contribuire alla realizzazione di numerosi progetti per il rilancio di Pescasseroli – sulla realizzazione del nuovo edificio scolastico e di una centrale a biomasse. Importante sarà poi la riqualificazione del fiume Sangro, la valorizzazione del premio nazionale Benedetto Croce e di Arte Parco anche attraverso una collaborazione con il Pnalm. Sipari e la sua squadra vogliono iniziare dalla riorganizzazione della macchina amministrativa e del personale, attraverso il coinvolgimento della comunità locale e dei portatori d’interesse. Sul sociale si vogliono poi attuare interventi nel centro sportivo e nel centro di aggregazione, sul versante sanitario si vuole dare ampio spazio alla medicina di prossimità e alla telemedicina, mentre per l’ambiente e il territorio fondamentale sarà la coesione tra le istituzioni e la comunicazione attiva tra tutti gli attori del territorio. Notarantonio e i suoi candidati intendo partire dalla tutela dell’ambiente attraverso una sinergia con il Parco e con le altre istituzioni. Importante sarà la razionalizzazione dell’attività boschiva. Bisognerà poi revisionare il Piano regolatore e incentivare i laboratori per le produzioni locali. Per il commercio e l’artigianato sarà fondamentale il decollo della zona artigianale e una collaborazione attiva con gli operatori turistici del paese. Necessaria, poi, la rivitalizzazione del centro storico attraverso un apposito piano di recupero. (e.b.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.