PESCARA. Eventi, passeggio e compere. Dopo un venerdì non esaltante e un sabato da dimenticare a causa della pioggia, il terzo e ultimo giorno di Black friday per i commercianti del centro è andato decisamente meglio. Parecchio movimento nelle strade, ma anche nei negozi. «Sono molto soddisfatta», sottolinea Olivia Chiarolla di Ascom, «è andata bene. Ieri su corso Umberto c’era una marea di gente, tantissimo movimento. Io personalmente ho lavorato in tutti e tre i giorni, non mi posso lamentare. Anche se c’è da dire che, per il tipo di merce che vendo, questo è il periodo dell’anno in cui sempre lavoro di più».
«Dopo un sabato disastroso a causa del meteo, ieri pomeriggio, si è visto un po’ più di passeggio», fa presente Marina Dolci, presidente di Confesercenti. «La gente in ogni modo non è venuta a fare gli acquisti di Natale, ma le normali compere che si fanno per la famiglia. È andata meglio rispetto alle giornate precedenti, ma non è stato il Black friday a cui eravamo abituati nel passato«. «Ci sono stati degli anni in cui», prosegue, «durante i giorni dedicati agli sconti, i negozi erano strapieni. Riguardo agli eventi, devo dire che si è vista parecchia gente sin dalla mattina al mercatino di Natale, che quindi rappresenta una attrattiva. Tante persone, famiglie con bambini, c’erano anche in piazza Salotto per assistere agli spettacoli del teatro dei burattini».
Molto soddisfatto Enzo D’Ottaviantonio, presidente Federmoda/Confcommercio Pescara. «Purtroppo il maltempo ci ha un po’ penalizzati in quella che era la giornata più importante ossia sabato, ieri però abbiamo recuperato. Penso che tutti abbiamo lavorato molto bene. È stato bello vedere la città piena di gente, venuta per l’occasione anche da fuori. In corso Umberto e le vie del centro, alle 20.30, c’erano ancora decine persone, di cabarettisti, artisti di strada. Questo è il vero successo. Pescara dovrebbe essere così viva sempre». Soddisfatto anche l’assessore Alfredo Cremonese, che insieme alle associazioni di categoria, ha promosso le tre giornate all’insegna delle compere a prezzi scontati, ma anche dei primi appuntamenti dal sapore natalizio. «Abbiamo centrato l’obiettivo», sottolinea. «Stiamo investendo sulla qualità e, come si è visto, paga. È stata davvero un’emozione vedere tanto movimento in giro».