LANCIANO . Tutto pronto per il primo trofeo federale di pattinaggio a Lanciano. Da stamattina, e fino a sera, il parco Villa delle Rose ospita “Lanciano inline roller”, che oltre alle gare prevede dimostrazioni, lezioni tecniche e prove delle varie discipline su rotelle. Negli anni Ottanta Lanciano era all’avanguardia per questo sport, che poi però è andato scomparendo. Da alcuni anni Andrea Di Iulio, istruttore federale nominato dalla Fisr (Federazione italiana sport rotellistici) delegato regionale per la zona di Lanciano, Vasto, San Salvo e aree interne, sta provando a farlo tornare in auge con l’associazione Wildlife School che conta oltre 200 iscritti tra adulti e bambini. «Non ho voluto un semplice evento sportivo e ricreativo», puntualizza Di Iulio, «ma ho coinvolto la Federazione per portare a Lanciano una gara federale, il primo trofeo Fisr “Lanciano roller cup”, una 100 metri sprint su strada, che si svolgerà alle 16 sull’anello centrale del parco».
Il resto della manifestazione, con prove, dimostrazioni e le lezioni tecniche di due istruttori del team Rollerblade, Andrea Bighin e Federico Mazzavilla, si tiene sull’arena di pattinaggio. Sull’impianto il Comune ha fatto lavori urgenti di manutenzione, dopo che nei mesi scorsi era rimasto danneggiato nello smontaggio della pista del ghiaccio. L’amministrazione ha avviato un’azione legale per chiedere il risarcimento dei danni. Intanto oggi a Lanciano arrivano pattinatori da tutto l’Abruzzo, Sulmona, Francavilla, Pescara, L’Aquila, Giulianova, Martinsicuro, e dalle Marche, e sono coinvolte diverse associazioni locali. «Il Comune si è impegnato a portare avanti un progetto di riqualificazione e omologazione della pista», conclude Di Iulio, «che con i suoi 175 metri è una delle più grandi d’Abruzzo».