L’AQUILA. Si sblocca la pratica per la sistemazione dell’ex sede della giunta regionale all’Aquila, Palazzo Centi, danneggiato dal sisma del 2009. Ieri, infatti, la giunta regionale Marsilio ha dato il via libera alla sottoscrizione di una convenzione con il segretariato regionale del ministero della Cultura per l’Abruzzo e con la Soprintendenza per le province dell’Aquila e di Teramo. La convenzione prevede l’affidamento allo stesso segretariato delle attività di direzione dei lavori, anche con l’ausilio di personale della Soprintendenza, per l’intervento di consolidamento e risanamento conservativo di Palazzo Centi. Si tratta di atto necessario per il prosieguo delle attività di realizzazione dei lavori appaltati.
Approvato anche il relativo schema di convenzione, che definisce le azioni, i compiti e le responsabilità in capo ai soggetti partecipanti all’iniziativa e ne disciplina le modalità attuative. «A tal proposito, va ricordato che, con deliberazione Cipe 82 del 6 novembre 2009, è stata assegnata, a favore del Presidente della Regione Abruzzo, in qualità di commissario delegato per la ricostruzione, la somma di 10 milioni di euro, successivamente rimodulata in 3 milioni, per il finanziamento di interventi relativi al primo programma stralcio per la ricostruzione di edifici pubblici nella città di L’Aquila, fra i quali è ricompreso l’intervento di ripristino dell’edificio Palazzo Centi di proprietà della giunta regionale», come spiega una nota della Regione.