L’AQUILA. Per una volta le autorità si sono ritrovate un passo indietro. Perché ieri, in prima fila, insieme al sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, a tagliare il nastro c’erano gli operai della ditta Rosa edilizia che in queste ultime settimane, con ogni tempo e spesso fuori orario, hanno lavorato per riuscire a terminare i lavori in tempo per l’inaugurazione. Ed è proprio agli operai «eroi silenziosi della ricostruzione», che il sindaco Biondi ha voluto dedicare l’inaugurazione della nuova pavimentazione del Corso, tra i Quattro cantoni e piazza Duomo, ricordando anche le vittime delle ricostruzioni, i due operai morti a San Pio delle Camere e, di recente, l’aquilano vittima di una caduta in un cantiere di Leonessa. Insieme al sindaco per il taglio del nastro c’era anche l’ex sottosegretario Paola De Micheli che, quando aveva la delega per la ricostruzione dell’Aquila «ha percorso con un noi un tratto importante», ha detto il primo cittadino. Prima della benedizione del vescovo ausiliare Antonio D’Angelo ci sono stati anche i discorsi del vicesindaco Raffaele Daniele e del responsabile dell’Usra Salvatore Provenzano, che hanno voluto richiamare gli aquilani a una maggiore attenzione verso la propria città. La giunta comunale ha deciso che sul nuovo tratto in pietra calcarea appena inaugurato sarà istituita un’isola pedonale che sarà denominata, per l’occasione, “Corso largo”. Quello aperto ieri è il primo lotto del rifacimento della pavimentazione del centro, per un costo complessivo di 3,7 milioni di euro. Tra febbraio e marzo l’impresa aggiudicataria proseguirà i lavori da corso Vittorio Emanuele II verso la Fontana luminosa, e poi da piazza Duomo alla Villa comunale. Lungo il corso ieri è stata inaugurata anche la mostra, promossa dal Comune dell’Aquila con la collaborazione del gruppo di azione civica Jemo ‘nnanzi, dedicata alla pioniera della fotografia Amalia Sperandio, che con i suoi scatti ha raccontato L’Aquila del primo Novecento. La serata è poi proseguita con l’accensione dell’albero di Natale di piazza Duomo, offerto dalla Camera di commercio, cui hanno partecipato i ballerini della scuola di danza Paq Center, mentre i bambini dell’associazione Sanfilippo Fighters – impegnati nella raccolta fondi per la lotta alla sindrome di Sanfilippo – donavano palline con messaggi di sensibilizzazione nei confronti di questa rara malattia che colpisce i più piccoli.
Una festa di luci, colori e canti, con l’esibizione della dodicenne cantante aquilana Aurora Balassone, con l’ice park e la ruota panoramica presi d’assalto dai bambini. Per quanto riguarda la nuova isola pedonale, sulla zona interessata dalla ripavimentazione inaugurata è stato realizzato anche un nuovo impianto di illuminazione, ci saranno telecamere di videosorveglianza e altoparlanti per la filodiffusione, mentre le zone di carico e scarico merci sono state redistribuite e trasferite in largo Pischedda, piazza Palazzo, piazza IX Martiri e corso Federico II.
©RIPRODUZIONE RISERVATA