PESCARA. I vertici di due società pubbliche, tra le più importanti di tutto l’Abruzzo, stanno per scadere. Stiamo parlando della spa dei rifiuti Ambiente e dell’azienda di trasporto pubblico Tua. I partiti di maggioranza sono in fibrillazione per accaparrarsi il controllo dei due ponti di comando. La Lega si è già fatta avanti per rivendicare le due presidenze, ma gli accordi con Forza Italia e Fratelli d’Italia non sono stati ancora raggiunti ed entro il mese di luglio i due consigli di amministrazione dovranno essere rinnovati, entrambi per tre anni.
tua Il cda scadrà a fine mese, dopo l’approvazione del bilancio di esercizio. Il presidente Gianfranco Giuliante, riconfermato alla guida dell’azienda di trasporto il 28 giugno del 2019 dall’attuale governatore della Regione Marco Marsilio, rischia di non essere riconfermato dopo la sua decisione di abbandonare la Lega. Insieme a lui erano stati nominati come vice presidente Antonio Prospero, imprenditore, già assessore regionale e sindaco di Vasto; e come consiglieri Annalisa Bucci, avvocato di Chieti; Guido Cerolini Forlini, medico di Pescara; Barbara Petrella, dottore commercialista dell’Aquila.
Le nomine spettano al presidente Marsilio, in rappresentanza del socio unico Regione Abruzzo. Quindi, non si procederà con il bando, come accade per altre aziende pubbliche. È evidente, comunque, che la scelta dei nomi avverrà collegialmente in base agli accordi all’interno del centrodestra. Ma, da quanto risulta, la Lega sarebbe intenzionata a riprendersi il ponte di comando di Tua, perso dopo l’addio di Giuliante al Carroccio. La posta in gioco, del resto, è altissima. Stiamo parlando di un colosso del trasporto pubblico regionale, nato nel 2015 dalla fusione per incorporazione di Arpa (Autolinee regionali pubbliche abruzzesi), Fas (Ferrovia Adriatico Sangritana di Lanciano) e Gtm (Gestione trasporti metropolitani di Pescara). Tua gestisce l’80 per cento del trasporto pubblico abruzzese e opera nel territorio regionale con due divisioni, quella dei servizi e quella dei servizi autolinee con depositi a Pescara, Lanciano, Chieti, L’Aquila, Teramo, Giulianova, Vasto, Avezzano e Sulmona. Ha una flotta di 845 autobus e 21 locomotori, di cui 8 treni per il trasporto passeggeri e 7 locomotori per il trasporto merci.
ambiente Entro il prossimo mese verrà rinnovato anche il consiglio di amministrazione di Ambiente, la società di capitali a totale partecipazione pubblica che si occupa prevalentemente di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani. È nata il primo maggio del 2019 a seguito della fusione per incorporazione delle società Attiva di Pescara, Linda di Città Sant’Angelo e Ambiente di altri Comuni del territorio. Massimo Papa, già presidente di Attiva, è rimasto alla guida dell’attuale società. Era stato nominato dalla precedente amministrazione di centrosinistra. La Lega ha già detto apertamente che non intende rinnovargli la carica.
Tuttavia, potrebbe opporsi Forza Italia, con il sindaco Carlo Masci. Bisogna ricordare, in proposito, che in questi anni Papa ha lavorato a stretto contatto con l’amministrazione comunale, ricevendo spesso apprezzamenti da parte dell’assessore all’ambiente Isabella Del Trecco, anche lei di Forza Italia. Per questo motivo, si attende una riunione di maggioranza per trovare un’intesa sulla presidenza e sulle nomine del nuovo consiglio di amministrazione, ora così composto: Massimo Papa, presidente scelto da Pescara; Francesca Sagazio, vice presidente scelta da Città Sant’Angelo; Massimo Santarelli, consigliere delegato scelto da Pescara; Carla Ricci e Alessandra De Luca, consigliere scelte dagli altri Comuni. Intanto oggi, alle 13, scade il termine per la presentazione delle candidature alla carica di consigliere di amministrazione.