PESCARA. Ha giurato ieri mattina, davanti ai giudici del collegio del tribunale di Pescara, Giuliana Rana, il nuovo sostituto procuratore che andrà a ricoprire uno dei due posti ancora vacanti nell’organico della procura della Repubblica di Pescara. Bresciana di nascita, 49 anni, fa il suo ingresso in magistratura nel 2012, e come primo incarico va a ricoprire il posto di sostituto alla procura di Castrovillari, in provincia di Cosenza. Dopo qualche anno passa alla procura di Marsala e vi rimane fino al trasferimento a Pescara. In Sicilia, Giuliana Rana si è occupata anche del tormentato caso della sparizione di Denise Pipitone, la bimba di Mazara del Vallo scomparsa il primo settembre del 2004, che ancora oggi tiene banco in diverse trasmissioni televisive. È stata lei, a distanza di 16 anni da quella scomparsa, a far riaprire il caso per mettere a fuoco eventuali depistaggi che avrebbero causato il mancato ritrovamento della bambina, e lo ha portato avanti fino alla richiesta di archiviazione. Ieri, accompagnata dal procuratore capo Giuseppe Bellelli e dai colleghi della procura, Rana ha giurato davanti al collegio presieduto da Rosanna Villani ed è così entrata nelle piene funzioni di sostituto procuratore della Repubblica di Pescara. (m.cir.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.