TERAMO. C’è il primo atto concreto verso la modifica della viabilità a Villa Mosca. La giunta, infatti, ha approvato il progetto preliminare dei tre interventi destinati a snellire il traffico in entrata e in uscita dal quartiere che, negli ultimi anni, ha visto crescere in modo esponenziale complessi residenziali e numero di abitanti. L’obiettivo è di aprire percorsi alternativi all’asse viale della Resistenza-via Flaiani, a beneficio soprattutto dei cittadini che si sono trasferiti nelle nuove zone di espansione. Al decongestionamento della viabilità principale si unirà la maggiore sicurezza dei tracciati secondari, al momento inadeguati a sostenere gli aumentati flussi veicolari.
Le aree di intervento sulle quali si concentra il progetto sono via Rivacciolo, da anni inaccessibile a causa di una frana, il collegamento tra via Coppa Zuccari e via Franchi, nonché il raccordo tra la rotonda di via Arno e via Nicola da Guardiagrele. «Si tratta di lavori che il quartiere chiede da tempo», spiega l’assessore ai lavori pubblici e vice sindaco Giovanni Cavallari, «e che mirano a garantire una migliore viabilità in uno dei quartieri più popolosi della città». L’intervento più urgente, sottolinea l’amministratore, è quello che interessa via Rivacciolo, che da viale della Resistenza si allaccia a via Don Minzoni per immettere in via San Marino, nella zona dell’ospedale. Il costo stimato, in questo caso, è 194.420 euro per la bonifica della frana è il ripristino della carreggiata. Gli altri due interventi, che saranno diluiti nel tempo, riguarderanno le arre che hanno come punti di riferimento l’ingrosso “Special frutta” e il complesso edilzio “Parco degli ulivi”. Per il collegamento tra via Coppa Zuccari e via Franchi la spesa prevista è di poco superiore a 1,1 milioni di euro, mentre l’apertura della bretella tra la rotonda di via Arno e via Nicola da Guardiagrele comporterà un esborso superiore agli 1,8 milioni. «Si tratta da un lato di un intervento immediato e dall’altro di una programmazione importante che permetteranno di migliorare la qualità della vita dei residenti di uno dei quartieri che in questi anni è stato caratterizzato da una forte espansione» sottolinea il sindaco Gianguido D’Alberto, «programmazione che va ad aggiungersi ai lavori già realizzati come gli asfalti, a partire da via Benedetto Croce, l’installazione di un nuovo parco giochi e il miglioramento di spazi verdi». (g.d.m.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.