L’AQUILA. Almeno 250 corridori sono attesi sabato nel centro storico per la “Notturna podistica” curata dall’Atletica Vomano: «Il massimo di quelli che vengono registrati in competizioni del genere da quando c’è stato il Covid», hanno spiegato ieri gli organizzatori durante la presentazione a palazzo Fibbioni.
L’evento è inserito nel cartellone di “L’Aquila città europea dello sport 2022”. «È una manifestazione sportiva che tocca anche altre corde», ha sottolineato il vicesindaco Raffaele Daniele, «perché ha anche un’importanza culturale». Alla competizione vera e propria, inserita nel circuito Fidal Marche-Abruzzo, è infatti abbinata una “Camminata in rosa” di 3 chilometri, un’iniziativa di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, «importante dopo i recenti fatti di cronaca», ha aggiunto il presidente del comitato Città dello sport Francesco Bizzarri, «per inculcare il rispetto delle donne nella vita di tutti i giorni attraverso lo sport».
Il ritrovo è fissato alle 17 nel piazzale di Collemaggio. La “Camminata in rosa” inizia alle 18, mentre la partenza della competitiva di 9 chilometri parte alle 20. La “Notturna”, la prima del genere all’Aquila, si snoda lungo viale XXIV maggio, via dei Giardini, corso Federico II, piazza Duomo, via Sallustio, via Camponeschi, corso Principe Umberto, via Strinella.
È questo l’unico appuntamento di “L’Aquila città europea dello sport” nella prima metà di agosto. Uno degli ultimi eventi è stato invece il Grand prix Abruzzo di freccette, che sabato scorso all’Hotel Canadian ha richiamato giocatori da Campania, Sicilia, Lazio, Molise, Puglia, Marche, Toscana, Umbria e naturalmente Abruzzo.(a.r.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.