GIULIANOVA. L’ufficio postale del Lido in viale Orsini, quello di Giulianova che maggiormente tratta con i turisti e che quindi d’estate diventa ancora più strategico, ha assunto le sembianze del forno a vapore. Nei locali – dove lavorano diversi dipendenti – manca l’aria condizionata da circa una settimana e all’interno si fa difficoltà a respirare. Oltre ad essere insopportabile il calore che viene generato dal mancato ricambio dell’aria, si aggiunge quello generato dai vari macchinari presenti.
Il grande disagio ovviamente non è solo dei dipendenti ma è avvertito anche dall’utenza, che nelle ore più calde dei giorni scorsi ha disertato l’ufficio o che, nelle ore meno calde, preferisce effettuare la fila all’esterno della struttura di viale Orsini. Le persone entrano solo per pochi minuti, giusto il tempo per portare a termine le operazioni. Insomma, si tratta di una situazione insalubre che andrebbe immediatamente sanata visto che, tra l’altro, l’ufficio postale del Lido è operativo anche al pomeriggio e così i disagi si moltiplicano, sia per i dipendenti che per la clientela.
Risulta che la direzione provinciale delle Poste sia stata avvisata sin dal primo momento della situazione di criticità, ma al momento senza conseguenze tangibili d’intervento.
©RIPRODUZIONE RISERVATA