AVEZZANO. Taglio del nastro per il centro sanitario nato a Bekopaka, in Madagascar, in memoria di Valeria Mella, la 25enne di Avezzano travolta da una valanga sul Monte Velino il 24 gennaio dello scorso anno insieme al fidanzato Gianmarco Degni (26) e agli amici Tonino Durante (56) e Gian Mauro Frabotta (31). Dopo la tragica scomparsa, la sorella e gli Amici di Valeria hanno voluto coronare il sogno della giovane avezzanese desiderosa da tempo di portare sollievo ai bambini africani.
L’iniziativa, in collaborazione con Africa Mission di Avezzano, venne lanciata nel giorno del primo compleanno che la ragazza ha trascorso in cielo. Il progetto ha incontrato non poche difficoltà nel trasporto del materiale sanitario e delle attrezzature mediche necessarie a predisporre l’allestimento iniziale dell’ospedale a causa delle particolari condizioni climatiche che hanno rallentato il trasferimento del carico partito da Avezzano nel luglio 2021. C’è voluto quasi un anno affinché il materiale arrivasse a destinazione. Gustavo Bombin Espino, vescovo della Diocesi di Maintirano, ha subito indetto un convegno medico, previsto a inizio agosto proprio a Bekopaka, comunicando ad Africa Mission che alcuni medici si sono già recati nel dispensario mostrandosi entusiasti del primo allestimento. Ma il sogno di Valeria non si ferma qui. Il prossimo passo sarà la costruzione di una mensa accanto al dispensario.
«Quello che puoi fare è solo una goccia nell’Oceano, ma è ciò che dà un senso alla tua vita» si legge nella targa apposta all’esterno del centro sanitario. Targa donata da un artigiano della Marsica. D’ora in poi il raggiante sorriso della ragazza dai grandi occhi blu illuminerà una delle stanze del dispensario. Il progetto degli Amici di Valeria ha trovato sostegno anche fuori dai confini regionali permettendo così di garantire un futuro concreto al sogno della giovane. Tra le iniziative locali per sostenere il dispensario di Bekopaka, anche quest’anno, come fu nell’estate 2021 con il Requiem di Mozart, nell’anfiteatro romano di Alba Fucens, mercoledì 3 agosto alle 21.15, si terrà il concerto “Le colonne sonore che hanno fatto la storia” con le celebri musiche di Ennio Morricone interpretate dal Colibrì Ensemble, orchestra costituita da circa 40 musicisti. Il ricavato della serata sarà devoluto in nome di Valeria Mella e del suo sogno, ora divenuto realtà, di portare sollievo ai bimbi dell’Africa.
©RIPRODUZIONE RISERVATA.