VASTO . Il cuore di Rolando Di Nardo si è fermato all’età di 76 anni. Storico e apprezzato funzionario dei sistemi informatici del Comune, era molto noto per la passione che da giovane aveva per la batteria, tanto da farsi apprezzare nelle estati vastesi con “I cinque di Stasera”, gruppo musicale di cui facevano parte il professor Gianni Oliva, Franco Feola e Nando Imbornone. «Per me è stato un maestro», ha dichiarato il batterista jazz Lino Molino. «La musica ha perso un grande interprete».
Di Nardo era ricoverato all’ospedale San Pio da diverse settimane per altre patologie e domenica sera si è arreso. La notizia si è presto diffusa lasciando tutti nello sconforto. Grande il cordoglio dei colleghi, di tanti musicisti e dell’amministrazione comunale.
«Vasto ha perso il grande genio della musica e dell’arte», ha scritto su Facebook la cugina Antonietta Obino. «Sei stato un personaggio geniale e tanto amato». Anche il sindaco Francesco Menna ha espresso il proprio cordoglio e quello dell’amministrazione comunale alla moglie Michelina e ai figli Cristian e Alessia. «Con te», ha detto invece l’ex primo cittadino Giuseppe Tagliente rivolto a Di Nardo, «se ne va un pezzo della nostra gioventù. Sei stato animatore anche delle indimenticabili iniziative del Circolo universitario vastese. Rolando Di Nardo ci lascia un patrimonio di ricordi».
Personaggio eclettico e amante dell’arte, riusciva a gestire il centro elaborazione dati del municipio con grande maestria e soprattutto sempre con il sorriso. Da qualche tempo diversi malesseri lo avevano costretto a ritirarsi. Un mese fa il primo ricovero. Domenica i medici dell’ospedale San Pio hanno fatto di tutto per tenerlo in vita, ma ogni tentativo è risultato vano.
I funerali saranno celebrati oggi pomeriggio alle 16, nella chiesa di San Giovanni Bosco. Il corteo funebre partirà dal vicino ospedale San Pio. Alla funzione parteciperanno rappresentanti delle istituzioni, musicisti e amici che arriveranno da fuori città. Vasto darà l’addio a un personaggio molto apprezzato dall’intera città. (p.c.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA .