TERAMO. Gli agenti diminuiscono, ma crescono attività e risultati. È il paradosso, positivo in questo caso, che emerge dal rapporto annuale della polizia locale. A fronte di un’ulteriore contrazione dell’organico il resoconto per il 2022 indica numeri in aumento. Lievita così il totale delle multe, dato che testimonia quanto inscalfibili siano certe cattive abitudini, ma si allarga anche il raggio di azione del corpo, coinvolgendo settori in precedenza poco o nulla praticati.
indisciplinati alla guida
Sono 14.992 i verbali per violazioni del codice della strada riscontrati durante l’anno scorso, a fronte dei 13.820 riferiti al 2021. In particolare sono stati tagliati 3.186 punti dalle patenti, con otto sanzioni per guida in stato di ebbrezza e 357 veicoli rimossi. Le multe hanno fatto affluire nelle casse comunali poco meno di 786mila euro, con accertamenti per 952mila euro, rispetto ai 728mila euro introitati un anno fa. Nella classifica delle strade con più divieti di sosta rilevati in testa c’è circonvallazione Ragusa, dove ha sede la direzione della Asl, con 920 verbali. A seguire via Savini (561) e piazza Garibaldi (466) che completano il podio delle zone di parcheggio selvaggio.
PEDONI E SICUREZZA
Gli agenti hanno rilevato 72 occupazioni abusive di spazi riservati agli invalidi, oltre a 219 soste sui marciapiedi, 427 su attraversamenti pedonali, 71 in doppia fila e 31 davanti a passi carrabili. Ben 2.257 sono stati gli accertamenti per violazioni di limiti di velocità, 40 per uso del telefonino alla guida, 19 per omessa revisione e 43 per veicoli sprovvisti di assicurazione o sequestrati. Tante anche le segnalazioni relative all’uso scorretto degli spazi adibiti a carico e scarico merci a seguito delle quali sono scattate 677 multe per soste irregolari. La polizia municipale, inoltre, ha rilasciato 3.173 permessi per le zone a traffico limitato e 421 i contrassegni per mezzi guidati o che trasportano disabili.
ATTIVITà ANTIDROGA
La nuova frontiera dei servizi sul territorio ha riguardato il contrasto allo spaccio di stupefacenti. Gli agenti hanno condotto 22 ispezioni personali e nove perquisizioni domiciliari, da cui sono scaturite otto segnalazioni alla prefettura, tre deferimenti all’autorità giudiziaria, cinque denunce a piede libero, un arresto e 12 sequestri di droga.
TELECAMERE E RIFIUTI
Sul rispetto delle norme di igiene urbana sono stati avviati 163 controlli relativi al conferimento dei rifiuti con il sistema “porta a porta” e 43 verifiche per inquinamento acustico e bonifica dei siti contaminati da amianto. È stato potenziato, inoltre, il sistema di videosorveglianza con 45 telecamere sotto il diretto controllo del corpo, di cui quattro con lettore targhe.
©RIPRODUZIONE RISERVATA