MONTESILVANO. Cambia il regolamento del mercatino ittico: Montesilvano apre anche ai pescatori di Silvi e del capoluogo adriatico. Questa settimana la commissione servizi, presieduta da Claudio Daventura, ha approvato all’unanimità la modifica ideata con l’obiettivo di rivitalizzare i box del pescato fresco sul lungomare. A darne l’annuncio è l’assessore al Commercio, Francesco Di Pasquale: «Da tempo il mercatino ittico non viene utilizzato rispetto alle sue potenzialità», spiega. «Dei 10 box presenti, solo quattro sono attualmente assegnati ad altrettanti pescatori di Montesilvano, mentre i rimanenti sono vuoti. Per rilanciare la struttura e offrire un maggiore movimento anche a beneficio degli attuali gestori, abbiamo apportato delle modifiche al regolamento che ci hanno visto tutti d’accordo».
Come spiegato dall’assessore, seppure le linee guida del mercatino consentiranno la possibilità di prendere in gestione un box anche ad altri esercenti, si procederà per step. «In un primo momento verrà emanato un bando per gli operatori di piccola pesca di Silvi e Pescara», anticipa.
«Qualora i box non venissero riempiti tutti, si procederà con un secondo bando rivolto ad attività di ristorazione da asporto legate ai prodotti ittici, come friggitorie o hamburgerie, che potranno rivitalizzare la struttura soprattutto nel periodo estivo e negli orari serali. Infine, qualora anche in questo caso non dovessimo arrivare alla capienza massima, allora apriremo le porte dei box anche ad altre categorie, come gli agricoltori di Campagna Amica o ad un eventuale bar». (a.l.)