PINETO. A Pineto il consigliere Gabriele Martella annuncia le sue dimissioni da capogruppo della lista “Scegliamo Pineto”, la coalizione che ha decretato la vittoria del sindaco Robert Verrocchio alle ultime elezioni amministrative. Ieri, in un acceso consiglio comunale, sono volati gli stracci. Prima del voto sul piano delle opere pubbliche i quattro consiglieri di Italia Viva si sono scagliati contro la maggioranza, i pentastellati contro i renziani. Il sindaco ha rivendicato tutte le opere pubbliche in programma non trascurando stoccate, seppur velate, al gruppo di Iv legato all’ex sindaco Luciano Monticelli. Martella si è presentato in aula con ritardo; ha dapprima illustrato le necessarie opere da concludere per il borgo antico di Mutignano, come il campo di calcio, poi ha criticato il piano delle opere dicendo: «C’è molta carne alla brace, ma l’atto è lo stesso che portiamo avanti da circa due anni a questa parte. Il mio compito è fare osservazioni, il sindaco non considera la figura che rappresenta il ruolo di capogruppo e per questo rimetterò il mandato, non mi sento più di portare avanti il gruppo e mi assumo le mie responsabilità».
Il sindaco nell’illustrare il piano opere ha fatto un plauso al lavoro svolto dall’assessore ai lavori pubblici Jessica Martella e ha detto: «Abbiamo colto molte opportunità per partecipare ai bandi del Pnrr, se non abbiamo inoltrato alcune richieste è perché c’è stata una sovrapposizione di finanziamenti. Il Comune di Pineto non ha problemi di contenziosi: la scuola di Borgo Santa Maria ha avuto ritardi per il Covid, l’aumento dei prezzi dei materiali e altri fattori che cercheremo di risolvere. Valutiamo anche un finanziamento per un asilo. Abbiamo la progettazione sulla sicurezza idraulica per Calvano, Foggetta e Mutignano che ha oggi tre milioni di interventi». Verrocchio poi ha accennato al problema dell’erosione, rimandando al mittente tutte le accuse di inerzia profuse dall’opposizione negli ultimi mesi. Sul piano triennale delle opere pubbliche il centrodestra ha votato contro, i consiglieri di Italia Viva e lo stesso Martella si sono astenuti. ( d.f.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA .