GIULIANOVA. Il Comune di Giulianova punta alla riqualificazione del lungomare Zara nord, dalla fine del monumentale sino all’incrocio con via Mantova. E non solo. La progettazione dovrà prevedere anche un adeguamento e una migliore disposizione della pista ciclabile fino al ricongiungimento con il ponte in legno sul torrente Salinello.
Un progetto importante ed ambizioso la cui concretizzazione segnerebbe un salto di qualità per la mobilità sostenibile. L’amministrazione comunale ha ricevuto un finanziamento ministeriale di 100.000 euro per favorire l’acquisizione di progetti qualificanti per partecipare a prossimi futuri finanziamenti.
Una sorta di concorso di progettazione in cui i professionisti partecipanti saranno anche premiati in base ai criteri di un bando di prossima diffusione.
Ad intercettare questa possibilità è stato l’assessore ai lavori pubblici Giampiero Di Candido che afferma: «In questi giorni ci stiamo concentrando sulla stesura del bando che scade attorno a Ferragosto. Si tratta di un concorso di progetti che ci offre la possibilità, alla conclusione dell’iter, di entrare in possesso di studi già validati da una commissione esaminatrice e pronti per essere trasformati in progetti definitivi. Spesso gli enti non possono accedere ad interessanti finanziamenti proprio perché, all’occorrenza, non hanno pronta la progettazione relativa. In questo modo vogliamo tenerci pronti senza farci cogliere di sorpresa».
Ma c’è anche un altro obiettivo che l’amministrazione comunale si prefigge di raggiungere: riguarda il lungomare monumentale ovvero le aiuole centrali che separano la zona est da quella ovest. Secondo la stessa amministrazione l’intento sarebbe quello di rendere fruibili ai pedoni quelle aiuole che diventerebbero così luoghi di aggregazione all’ombra dei pini e delle palme che ne formano una vera e propria caratteristica.
©RIPRODUZIONE RISERVATA