PINETO. Italia Viva chiede al Comune di Pineto delucidazioni sull’improvviso stop dell’attività del Luna park nella zona a fianco al campo sportivo “Druda”. «Da 60 anni in città la famiglia di Massimo Giancola gestisce il parco divertimenti, siamo a metà giugno e ancora i giochi non sono montati a causa di problemi tecnici segnalati dagli amministratori comunali che non comunicano le motivazioni ai gestori», affermano i renziani, «questo modo di agire fa pensare che il Comune non ha interesse né per famiglie oneste che vivono solo di quello né per i turisti che scelgono la nostra cittadina. È inutile nascondersi dietro alla sistemazione delle casette per i pescatori adducendo scuse per evitare soluzioni».
Secondo Italia Viva «le soluzioni ci sono, se necessario, basta chiedere anche alla famiglia Caccianini, uno spazio in comodato gratuito e siamo certi che lo concederebbe. Lavoro e volontà, solo questo ci vuole. Giancola nostro concittadino rispettoso ed educato deve ancora chiamare l’ex vice sindaco Cleto Pallini, nonché coordinatore di Italia Viva, per chiedere aiuto e impegno per la risoluzione del problema». (d.f.)