AVEZZANO. Nessun salto della quaglia in maggioranza. È quanto chiarisce il consigliere comunale di opposizione, Lorenza Panei, dopo le affermazioni del leghista Tiziano Genovesi a seguito delle dichiarazioni del segretario regionale del Pd, Michele Fina. Quest’ultimo, all’indomani dei risultati delle ultime Comunali, ha parlato di Avezzano come «un’amministrazione civica che guarda al centrosinistra». Affermazioni che a qualcuno della maggioranza, soprattutto esponenti storicamente di centrodestra, non sono andate giù, rivendicando una maggioranza civica. La Panei chiarisce che «alle ultime elezioni provinciali il Pd ha sostenuto Vincenzo Giovagnorio (sindaco di Tagliacozzo, ndc) in una coalizione civica e progressista, insieme alla maggioranza del Comune di Avezzano». Secondo la Panei «ricordarsi dopo sei mesi dalle Provinciali di rimarcare questa circostanza è scorretto e politicamente insignificante». Messaggio a Genovesi che «fa politica a spot».
Sulla questione è intervenuta anche il segretario del circolo del Pd di Avezzano, Anna Paolini: «Le Provinciali hanno ricostruito un campo ampio civico e progressista. Va ricordato come già al ballottaggio delle elezioni di Avezzano il Pd aveva scelto di sostenere il candidato Di Pangrazio contro Genovesi. E non sarebbe mai potuto accadere diversamente visto che il Pd e la Lega sono alternativi senza possibilità di mediazione alcuna». Panei chiude: «Il Pd, in questi mesi, è rimasto nei banchi di opposizione, seppur valutando ogni atto amministrativo per il bene della città: certamente dopo lo sconsiderato attacco di Genovesi si impone in consiglio una divisione delle forze di minoranza non più ricomponibile che impone nuovi equilibri e diverse scelte». (p.g.)