LANCIANO. Fausto Memmo è stato confermato a capo della segreteria cittadina della Lega. Il congresso, riunitosi nei giorni scorsi, ha rinnovato le cariche direttive e tracciato un bilancio di quanto fatto finora nel primo anno di amministrazione di centrodestra dopo dieci anni a trazione di centrosinistra e liste civiche. La Lega risulta attualmente primo partito cittadino anche grazie al traino nazionale. «In questi anni abbiamo lavorato per costruire un centro destra di governo in grado di saper valorizzare le peculiarità del territorio, dall’ospedale alla viabilità», commenta Memmo, «oggi, avendo un filo diretto con i vertici della Regione e del Governo, corre l’obbligo di fare sempre meglio per rilanciare Lanciano e quindi tutto il territorio frentano. Ringrazio tutti per la fiducia riposta nei miei confronti», aggiunge il segretario al suo secondo mandato, «il mio primo obiettivo è radicare ed allargare quanto più possibile il partito di Matteo Salvini nel territorio. Inclusione e idee pragmatiche saranno il mio motto. Questo primo anno di amministrazione è un po’ di transizione, ma abbiamo una squadra coesa di assessori e consiglieri che sta già dando tanto alla città, a partire dal rilancio dello sport con i tanti investimenti che abbiamo intenzione di effettuare in favore delle strutture sportive e dello stadio Biondi, e l’attenzione al sociale. Possiamo ritenerci quindi abbastanza maturi per dedicarci alle tematiche della sicurezza e del rilancio del commercio». Del nuovo direttivo fanno parte: Rocco Finardi, Giuseppe Turchino, Nicola Di Toro e Giovanni Finoro. (d.d.l.)