PESCARA. La tecnica usata è sempre la stessa. Con un blocco di cemento si sfonda la vetrina e poi, una volta dentro, si fa man bassa di ciò che si trova, tra soldi e prodotti. I ladri non hanno trovato grossi ostacoli, qualche giorno fa, ad entrare nei locali dell’ex supermercato Auchan, sulla Tiburtina, che prima ancora hanno ospitato il supermercato Ipersimply e sono vuoti dalla fine del 2020. Una delle porte è stata trovata con il vetro in frantumi: c’erano un paio di mattoni all’esterno e un grande blocco di cemento all’interno. Una volta dentro i ladri hanno danneggiato, forzandole, alcune macchinette distributrici di dolciumi e caffè, evidentemente alla ricerca di denaro. E poi hanno prelevato quel po’ di merce che c’è ancora negli spazi dell’ex supermercato. Probabilmente per portare via la refurtiva dal complesso hanno usato dei carrelli della spesa e avevano a disposizione anche delle buste, per racimolare il tutto: un paio sono state abbandonate fuori alla struttura, a pochi passi dal parcheggio. Sono spariti senza difficoltà e senza che nessuno se ne accorgesse, almeno nell’immediatezza, considerato che si tratta di un punto buio, nascosto rispetto al passaggio delle auto sulla Tiburtina e spesso mal frequentato. (f.bu.)