L’AQUILA. «Nessuna mandria ignota, abbiamo tutti i permessi necessari per lo scarico alle Fontari, così da permettere agli animali di abbeverarsi».
La società agricola Cariglia fa chiarezza in merito alla denuncia lanciata dall’Asbuc di Paganica e San Gregorio.
«In località Le Fontari, a Campo Imperatore», affermava l’Asbuc, «sui pascoli di proprietà del Centro turistico del Gran Sasso, messi a disposizione degli allevatori locali, due motrici con rimorchio di colore grigio hanno scaricato 80 bovini. Chiediamo con urgenza alle autorità competenti di verificare l’identità di questi soggetti, le autorizzazioni in loro possesso e la legittimità all’utilizzo dei nostri pascoli». Pronta la replica e della società Cariglia, titolare di pascoli nel territorio di Assergi.
«La società Cariglia è in possesso della documentazione necessaria per il pascolo degli animali. Abbiamo l’autorizzazione a scaricare i bovini in località Le Fontari: autorizzazione concessa dall’Amministrazione dei beni separata di Assergi, a mezzo Pec».
©RIPRODUZIONE RISERVATA.