CHIETI. Una delegazione del Kiwanis Chieti-Pescara è stata nei giorni scorsi a Bruxelles Namur Charleroi in Belgio. I rappresentanti erano Raffaele Paolucci, Amalia Iacovella e Annalisa Sdrubolini guidata dal presidente Levino Di Placido. Scopo dell’iniziativa: incontri con i Kiwanis Walcourt, distretto di Namur, e il Kiwanis Charleroi, distretto Hainaut Est, nonché la visita alla miniera di Marcinelle per ricordare i minatori abruzzesi nella tragedia del Bois du Cazier.
All’aeroporto di Bruxelles Sud la delegazione è stata accolta dalla famiglia abruzzese Di Matteo di Pizzoferrato. Dall’incontro con la presidenza del Kiwanis di Walcourt /Philippeville con Yves Massez, presidente, e dallo scambio di targhe del Kiwanis Chieti Pescara, è nata l’idea di una visita in Abruzzo per una futura collaborazione. Al museo di Marcinelle è stato messa a punto l’autorizzazione per collocare sul muro della Memoria una targa kiwaniana.
Poi l’incontro con il governatore Lucio Castiglia, del distretto Hainaut Est e presidente del Kiwanis 1866. Quindi lo scambio dei gagliardetti.
Sabato scorso, Kiwanis Chieti-Pescara ha tenuto un pranzo di beneficenza al ristorante Mamma Rosa, sulla Maiella, per raccogliere fondi da destinare ai bambini bisognosi. Dopo l’accoglienza delle autorità, c’è stato l’aperitivo e il pranzo in sala. Al termine una lotteria con premi. Altre iniziative saranno organizzate nelle prossime settimane.
©RIPRODUZIONE RISERVATA.